Arredamento

Cosa non può mancare nel tuo centro benessere 

Un centro benessere è sinonimo di equilibrio psicofisico.

Viviamo ogni giorno in un mondo che è a dir poco frenetico. Siamo iper-stimolati e oberati di impegni, notifiche, avvisi e pubblicità. E la mente e il fisico inevitabilmente assorbono tutto questo e ne risentono. Ma ecco che interviene il centro benessere che ha il compito di accantonare tutto questo e riassestare il benessere della persona. Infatti, una spa deve essere uno spazio in cui bandire lo stress, spegnere lo smartphone e immergersi nel relax dei trattamenti, dei massaggi e delle luci soffuse.

Per farlo è necessario avere la mentalità imprenditoriale adatta, una discreta dose di sensibilità ed empatia e soprattutto gli strumenti giusti. Tutto questo contribuirà a garantire la migliore esperienza per i clienti.

Ecco quindi un elenco di ciò che è indispensabile avere in un centro benessere e alcuni consigli per renderlo uno spazio in grado di centrare i giusti obiettivi.

must have di una spa 

Ci sono due cose che dovete essere abili a bilanciare quando si parla di uno stabilimento estetico attrezzato:

  1. cercate di mettere sul piano della bilancia una zona relax e una zona fitness. Mantenetele distinte ma collegate lasciando scegliere al cliente. Lasciando libera l’opzione di continuità tra relax e fitness creerete un percorso sensoriale e fisico molto apprezzato
  2. cercate di coniugare il comfort con il design degli strumenti. I clienti non dovranno sapere le funzionalità specifiche e le peculiarità tecniche di una vasca idromassaggio. Tuttavia, si sa, le cose belle piacciono sempre quindi optate per le cose che appagano il senso estetico e, al contempo, soddisfano le esigenze dei professionisti. Ovviamente, assicuratevi che siano impianti e prodotti di qualità: resistenti all’usura e realizzati da aziende che vantano esperienza e professionalità

Tenete sempre presenti questi due principi perché sono alla base della buona riuscita di una spa in ogni suo aspetto. Detto questo, ecco cosa non può mancare in un centro benessere:

  • sauna finlandese: il caldo secco e il profumo del legno purificano l’organismo. Se poi provvedete all’integrazione di un sistema di illuminazione per la cromoterapia, il trattamento è perfetto. La sauna è l’elemento che molte persone si aspettano di trovare in un centro benessere;
  • bagno turco: meno intenso e impegnativo rispetto alla sauna, il bagno turco, grazie al suo vapore puro e aromatizzato, contribuisce a rilassare il corpo e la mente;
  • mini Piscine con idromassaggio: ne esistono di diversi modelli con dimensioni differenti. Due caratteristiche molto richieste sono i massaggi per la cervicale e i led per la cromoterapia;
  • doccia emozionale: questo è un trattamento che si può abbinare alla sauna e al bagno turco creando così quel percorso sensoriale che è caldamente consigliato fare. Si tratta di una doccia che cerca di coinvolgere tutti i sensi: la vista attraverso le luci soffuse colorate, l’olfatto con gli aromi degli oli essenziali, il tatto con l’idroterapia dei diversi getti d’acqua e l’udito con il sound atmosferico giusto;
  • lettini relax: si tratta di lettini dotati di una tecnologia che permette di concentrare in una sola struttura molteplici trattamenti come i bagni di vapore, l’idroterapia e il massaggio dell’acqua;
  • lettini per massaggio: sono dei lettini per estetista adatti per servizi di massaggio di diverso tipo come la fangoterapia. Assicuratevi che il comfort, in questo caso, interessi sia il cliente che il professionista;
  • poltrone per trattamenti: sono ideali per la manicure e la pedicure
  • materassi ad acqua: unisce il relax del classico lettino da massaggio con i benefici del materassino ad acqua. L’ideale è che ci sia anche un piano riscaldante e delle luci per la cromoterapia
  • carrelli: è necessario mantenere attrezzi e prodotti per i trattamenti a portata di mano e in ordine. I carrelli per estetista svolgono proprio questi compiti;
  • cassettiere: tra i mobili per centri benessere, le cassettiere sono quelle più indispensabili perché facilitano l’organizzazione. In più l’ordine rientra nell’esperienza del cliente perché trasmette pulizia e serenità.

Si parte sempre dalla progettazione 

Un centro benessere deve essere progettato nei minimi dettagli da un team di esperti. Da parte vostra, voi imprenditori dovete avere ben chiara la vostra visione, dovete definire la vostra realtà e puntare su ciò che vi contraddistingue dagli altri. Concentratevi su cosa volete che emerga di più dai vostri spazi.

Pensate che non state offrendo un pacchetto weekend, non offrite semplici massaggi o trattamenti. State offrendo ai vostri clienti un’esperienza. Quindi regolatevi di conseguenza.

La location, i materiali e i colori 

La regola generale è non lasciare niente al caso: siate precisi a livello maniacale per tutti gli spazi (reception e spogliatoi compresi): tutto fa parte dell’esperienza del cliente e quindi deve esserci un percorso sensoriale studiato.

La prima cosa a cui pensare è la location giusta. Deve essere facilmente raggiungibile, in una zona già importante dal punto di vista commerciale o in una zona isolata ma panoramica, in cui ci si possa godere il paesaggio, la pace e il silenzio della lontananza dai centri urbani.

Pensate ai materiali: devono trasmettere sensazioni positive. L’ideale è adottare materiali biocompatibili e naturali come la pietra naturale o il legno. Sperimentate con i giochi d’acqua: trasmettono un forte senso di tranquillità e armonia con la natura.

L’illuminazione è importantissima: mescolate fonti di luce naturale con quelle artificiali e sfruttate la cromoterapia con le tonalità e le intensità diverse dei colori. Non create mai degli sbalzi di luce, assicuratevi che i passaggi da un ambiente all’altro siano sempre fluidi.

Lemi BEAUTY & SPA

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Post a Comment

Via Mara Maretti Soldi, 13 - Casalbuttano (CR) 26011 - ITALY